top of page
fourth.jpg

BiTest

  • È un esame prenatale di screening non invasivo

  • Evidenzia condizioni di rischio cromosomico per il feto (trisomia dei cromosomi 21 "Sindrome di Down", 13 o 18)

  • È composto da un esame ecografico e da un prelievo di sangue (si analizzano i livelli di due ormoni: Free-Beta HCG e PAPP-A)

  • Può essere effettuato tra l’11a e la 13a settimana di gravidanza.

Screening non invasivo su DNA fetale 

  • È un test prenatale di screening  precoce non invasivo che analizza il DNA fetale circolante nel sangue materno.

  • Valuta il rischio delle principali  anomalie cromosomiche fetali relative ai cromosomi 21 "Sindrome di Down",

  • ai cromososmi 18 "Sindrome di Edwards", ai cromosomi 13 "Sindrome di Patau"

  • È un semplice prelievo di sangue materno.

  • Si può effettuare già dalla 10a settimana di gestazione.

  • Oltre il 99% di attendibilità nel rilevare Trisomia 21 con una frequenza di falsi positivi <0,1%.

bottom of page