top of page

Elettroporazione Vaginale (EPV) e Radiofrequenza

I cannabinoidi sono un trattamento consolidato del dolore neuropatico, come si può verificare dalla letteratura.

La Cannabis Terapeutica è particolarmente indicata per alleviare i sintomi dolorosi, di diverse patologie ginecologiche; l'utilizzo di gel a base di cannabidiolo (CBD) può aiutare nel controllo del dolore, senza alcuna controindicazione e utilizzata anche per tempi prolungati nel caso di patologie cronicizzate.

 

Il dolore, ad esempio, della vulvodinia presenta caratteristiche che lo rendono responsivo al trattamento con cannabinoidi, che possono quindi essere considerati una delle strategie terapeutiche utili per migliorare sul lungo termine la qualità di vita delle pazienti affette da vulvodinia.

 

Il sistema Vagy Combi, consente di massimizzare l’efficacia dei farmaci, permettendo la somministrazione di una quantità ridotta di prodotto e al contempo una più alta concentrazione dello stesso solo sui distretti interessati dalle patologie, così da aumentarne il potere terapeutico e ridurne l’assorbimento sistemico. Attraverso l'elettroporazione  (una tecnica che attraverso micro-impulsi elettrici e vibrazioni indolori ed innocue) si consente di modificare transitoriamente le proprietà del tessuto dove viene applicata, in questo modo è possibile veicolare per via transdermica e in maniera non invasiva vari principi attivi. L'utilizzo di sonde endovaginali consente la veicolazione transmembrana di principi attivi in sede vestibolare e vaginale, consentendo una maggiore concentrazione dei medicinali nella sede dove si vuole esercitare il massimo effetto, minimizzando i possibili effetti collaterali legati alla somministrazione sistemica. Il sistema è progettato per il trattamento dei diversi disturbi legati alla sfera intima femminile che possono portare le pazienti a non vivere con serenità la loro sfera sessuale e sociale.

La Radiofrequenza e l’elettroporazione 
del sistema Vagy Combi permettono di trattare diversi disturbi come: 

  • Incontenenza urinaria

  • Prolasso uro-genitale

  • Ipertono pavimento pelvico/vaginismo

  • Esiti cicatriziali da lacerazioni spontanee e post-episiotomiche

  • Atrofie/distrofie genitali

  • Lichen scleroso

  • Rapporti sessuali dolorosi 

  • Vulvodinia

  • Deficit della libido

  • Secchezza vaginale

Fonti:

bottom of page